Il cinema non è un mestiere

è un'arte

Jean-Luc Godard



Lunedì 12/12 ore 19.00

Acquista il tuo biglietto

FANNY  ALEXANDER

40 anni di FANNY & ALEXANDER.

«Tutto può accadere, tutto è possibile e verosimile. Il tempo e lo spazio non esistono. Su una base insignificante di realtà, l'immaginazione fila e tesse nuovi disegni». Quarant'anni di uno dei più grandi ritratti familiari mai apparsi sul grande schermo, concepito da Ingmar Bergman come un compendio definitivo del proprio cinema, intriso di paura, angoscia ma anche di energia vitale. Sarà ROBERTO CHIESI [storico e critico cinematografico, responsabile del Centro Studi-Archivio Pier Paolo Pasolini della CINETECA DI BOLOGNA] a guidarci nella visione di un capolavoro senza tempo.È prevista una PAUSA RISTORO a metà proiezione.

LUNEDÌ 12 DICEMBRE, ore 19:00
FANNY & ALEXANDER
(Fanny och Alexander)
di Ingmar Bergman 
[SE-FR-RfT/1982, 312']
vers. Integrale
lingua originale, sott. italiano

Ingresso: €8,00

Introduce: ROBERTO CHIESI
Storico e critico cinematografico
responsabile del Centro Studi-Archivio Pier Paolo Pasolini della Cineteca di Bologna

Svezia, 1907. Membri dell'agiata famiglia borghese degli Ekdhal, guidata dalla autoritaria ma comprensiva ex attrice Helena (Gunn Wållgren), che ha a cuore il futuro di figli, nuore e nipoti, i giovanissimi Fanny (Pernilla Allwin) e Alexander (Bertil Guve), suggestionati dalla propria lanterna magica, si confrontano con i primi traumi della vita: la morte del padre Oscar (Allan Edwall), il difficile rapporto con il pastore protestante Vergérus (Jan Malmsjö), sposato in seconde nozze dalla madre Emilie (Ewa Fröling), l'incapacità di decifrare il volere di Dio.

Download Free Premium Joomla Templates • FREE High-quality Joomla! Designs BIGtheme.net
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok